ELENCO INNOVAZIONI 2006 - 2007
File .pdf scaricabili:
Scarica il PDF delle novità della rel. 2007 di CDSwin.
Scarica il PDF delle novità della rel. 2007 di ACRWin, WinSAFE e MaintPRO.
CDSWin 2007
ACRWin, WinSAFE, MaintPRO 2007

GENERALI
Novita' STS 2007- Introdotto il criterio di progetto plinti ed il criterio di progetto geotecnico: la fase del criterio di progetto aste in c.a. ed acciaio, è stata generalizzata, con l'introduzione dei criteri di progetto per plinti e del criterio geotecnico. Il criterio di progetto plinti permette di definire tutte le caratteristiche meccaniche dei materiali (CLS ed acciao) della zattera e degli eventuali pali, in base alla selezione delle sole classi dei materiali. Tutto è gestito in stretta analogia a quanto già presente nel criterio di progetto aste c.a..
Il criterio di progetto geotecnico permette di definire la caratterizzazione geotecnica del terreno sottostante l'elemento strutturale di fondazione, sia questo una trave di fondazione, un plinto diretto o un palo.

CDS Win
release 2007

INPUT PER IMPALCATI
Novita' STS 2007- Clipping: possibilità di visualizzare a richiesta porzioni ridotte della struttura, sia in vista monopiano che multipiano; le azioni di copia, cancellazione, copia attributi etc, avranno effetto solo sulla parte visibile della struttura.Novita' STS 2007
- Nuova Operazione di copia sulla verticale: è possibile copiare attributi del pilastro su tutta la pilastrata (tutti i pilastri con lo stesso filo fisso allineati in verticale).
- Nuova funzione automatica per spezzare travi in più parti, in punti a richiesta o in corrispondenza di altri elementi che intersecano la trave con creazione automatica del filo intermedio.
- Nuova funzione di riunificazione di travi con eliminazione automatica di filo fisso inutilizzato.
- Evidenziazione grafica elemento (trave/setto/pilastro/plinto/pannello etc) anche se selezionato numericamente (prima veniva evidenziato solo se selezionato con il mouse).
- Nuova procedura per la creazione di travi/setti senza preventiva definizione del filo fisso: è ora possibile creare graficamente travi/setti agganciandoli direttamente al disegno architettonico con creazione contestuale automatica dei fili fissi necessari o riutilizzo automatico di fili già presenti.
- Possibilità di sfalsare verticalmente tutte le quote dei singoli impalcati (per avere fondazioni con quota negativa)
- Nuova procedura per l'analisi dei carichi automatica.

INPUT SPAZIALE
Novita' STS 2007- Incremento della velocità di esecuzione grafica del modello; maggiore fluidità delle operazioni di panning e rotazione della struttura tramite mouse.
- Visualizzazione in rendering fotorealistico di default con aggiornamento istantaneo delle modifiche anche in modalità di rendering.
- Aggiornamento contestuale di tutte le finestre.
- Selezione elementi con evidenziazione a colore e indicatore di verso di definizione per gli elementi asta.
- Potenziamento algoritmi di selezione elementi: adesso è possibile selezionare un elemento cliccandolo su qualunque punto senza rischiare di selezionare un elemento non richiesto.

 

 

VISUALIZZAZIONE RISULTATI
- Evidenziazione grafica elementi: selezionando un elemento (fase risultati aste, visualizzazione esecutivi etc...) questo viene evidenziato graficamente con colore differenziato.

GESTIONE TAVOLE
- Composizione automatica per piani migliorata.
- Funzione per spostare e modificare la scala di più disegni contemporaneamente.

CALCOLO
- Inserite nuove gestioni nelle fasi di calcolo in conformità al D.M. 2005
Nelle fasi di calcolo sia strutturale che geotecnico sono tenuti in conto, in piena conformità al D.M. 2005, sia i coefficienti parziali geotecnici (Tab. 7.2.I per M1 ed M2, e Tab. 7.3.I per i coefficienti di Portanza dei pali), sia i coefficienti parziali delle azioni (Tab. 7.2.II per A1 ed A2) con le relative combinazioni di carico. In particolare per il programma CDG Win ciò ha comportato che il calcolo venga eseguito con le combinazioni di carico scaturenti dalle tabelle 7.2.I e 7.2.II per la portanza e con le combinazioni di carico rare, frequenti e permanenti per il calcolo dei cedimenti elastici e di consolidazione.

STAMPE
Novita' STS 2007- Ristrutturata e completata la stampa dei dati di materiale per tutti gli applicativi.
In analogia a quanto fatto in input, anche in tutte le fasi di stampa di tutti gli applicativi sono state modificate le stampe dei dati di materiale per riportare su carta tutte le grandezze meccaniche di calcolo correlate alle classi dei materiali selezionati. Per le stampe dei dati di materiale di tutti gli applicativi sono state adottate le stesse tabelle, onde agevolarne la leggibilità.
-Potenziata la fase di stampa RTF.
Adesso è possibile scegliere la dimensione del carattere da utilizzare per la stampa delle tabelle. Tale innovazione consente all'utente di decidere se preferisce avere tutte le tabelle con la stessa dimensione di font (ovvero se vuole usare il font più piccolo per tutte le tabelle), o se vuole che il programma adotti font anche più grandi, imponendo però un limite superiore alla dimensione del carattere.
- Stampa dei coefficienti ‘Fi' e ‘Psi' nell' archivio dei carichi.
La stampa dell'archivio dei carichi dei solai è stata completata con il report dei coefficienti Psi0, Psi1, Psi2 e Psi Sism. relativi a ciascuna destinazione d'uso.


APPLICATIVI
- Uniformata la gestione dei materiali CLS / Acciaio per tutti gli applicativi. La stessa impostazione già presente in CDSWin per i criteri di progetto delle aste in c.a. è stata riportata su tutti gli applicativi, uniformandone la gestione. Adesso quindi, anche in CDPWin e CDFWin, è possibile impostare solo le classi dei materiali ed ottenere automaticamente tutti i valori di interesse per il calcolo e le verifiche sia SLU che SLE. Sono stati altresì gestiti, in tutti gli applicativi, conformemente al D.M. 2005, anche i dati relativi alla durabilità: Tipo di Armatura (sensibile o non sensibile), Condizioni Ambientali (ordinarie, aggressive, etc..) e Scarto Copriferro.
- Semplificato l'input in CDGWin.
L'introduzione del criterio geotecnico ha consentito una drastica semplificazione dell'input per il calcolo geotecnico. Adesso infatti i dati per il calcolo geotecnico vengono forniti durante l'input strutturale tramite il criterio di progetto geotecnico. Ne è risultato un input estremamente più agevole e leggibile, con conseguente semplificazione delle procedure che non sono più distinte tra Input Strutturale ed Input Geotecnico: si fa tutto durante l'input della struttura!
- In CDFWin inserita una nuova tipologia di solai prefabbricati, con gestione delle tabelle di database dei travetti integrata nel programma. Adesso il calcolo di questa tipologia viene quindi ad essere completamente automatizzato dall'input al disegno degli esecutivi.



ACR Win
release 2007

Novita' STS 2007CAD EDITOR PER PERSONALIZZAZIONE DEI MODELLI
Un nuovo e potente CAD - ACR LAYOUT Designer - specifico per la manipolazione dei modelli di stampa, permette la più ampia e completa personalizzazione dei vari modelli (elenco prezzi, computo, analisi, etc…) non solo della testata di prima pagina ma anche delle pagine intermedie.
ALLEGATO GRAFICO IN ELENCO PREZZI
Come per il computo, anche in elenco prezzi esiste la possibilità di assegnare a ciascuna voce d'elenco un allegato grafico (Wmf, Bmp, Jpg, etc...), che può essere stampato in coda alla descrizione dell'articolo.
SICUREZZA A SOMMARE IN ELENCO PREZZI PER VOCI DI PREZZARIO
Un'opzione nei parametri di progetto permette di tenere conto dei prezzari tipo Umbria 2006, nei quali il prezzo unitario è al netto della sicurezza. In questi casi il costo della sicurezza calcolato partendo dalle % delle singole voci è da sommare ai lavori e non incluso come per le altre regioni. L'opzione in particolare influisce nel computo e nel Sal.
In ogni caso per il gruppo 3 (voci di prezzario) è possibile assegnare una %sic. negativa con la quale si intende sommare la sicurezza al prezzo unitario per calcolare il prezzo d'applicazione (come per le analisi prezzi). Nella gestione Elenco/Quantità (RicalcoloPrezzi), la nuova opzione "Prezzo appl.=Prezzo un.+Sicurezza" permette di calcolare i prezzi di applicazione con conseguente aggiornamento del totale progetto.
Novita' STS 2007

GESTIONE FORMULE
La gestione formule è stata resa più "elastica". È sufficiente cliccare sul bottone nella cella quantità per avviare la procedura incapsulata nell'elenco prezzi; cliccando al di fuori delle formule, queste vengono registrate e viene chiusa la maschera. Inoltre è possibile trascinare con il D&D una o più righe di formule direttamente nella griglia del computo/libretto, accodandole alle formule esistenti.

FORMULE CON FATTORI, COLLEGAMENTO COLONNA-FORMULE
Una nuova funzione permette di inserire delle formule nella colonna Descrizione e di assegnare il totale ad un'altra colonna. La sintassi è la seguente : <[colo] … formula ….>, dove [colo] è la colonna in cui si vuole assegnare il totale formule (valori ammessi : Lun, Lar, Alt, PU oppure 1,2,3,4 ).
SIMBOLI & FORMULISTICA NELLE FORMULE
È stata potenziata la gestione Simboli&Formulistica con l'inserimento di un apposito bottone e di nuove formule (elevato alla quarta, collegamento colonna-formula, etc...).
COSTI SICUREZZA PER LE CATEGORIE DI ELENCO
È stata inserita la possibilità di poter attribuire una % sicurezza per ciascuna categoria. Tutte le voci d'elenco appartenenti alla medesima categoria saranno settate alla corrispondente % sicurezza, con ricalcolo del costo complessivo della sicurezza.

Novita' STS 2007COSTO SICUREZZA NELLE ANALISI PREZZI
È stato affinato il calcolo dell'incidenza della sicurezza nelle analisi nel caso in cui qualche componente sia del gruppo 3 (voce finita senza analisi, per es. da listino regionale). In questo caso il costo unitario della sicurezza è dato dalla somma dell'importo dei componenti per la %sicurezza dell'analisi, più la somma dell'incidenza sicurezza di ciascuna voce regionale. Nelle versioni precedenti, i componenti del gruppo 3 venivano equiparati ai fini della sicurezza agli altri componenti.
GESTIONE COSTI DI MANUTENZIONE (MaintPRO)
Questa procedura permette di analizzare i costi orari per ciascuna scheda di manutenzione associata ai vari componenti del progetto. Nell'archivio di progetto MaintPro, vengono registrati le analisi dei costi orari di manutenzione redatte con questo nuovo modulo. Tramite il programma MaintPro sarà possibile, successivamente ed in maniera automatica, calcolare il costo complessivo per la manutenzione dell'intera opera.
GESTIONE CAPITOLATI
Notevolmente potenziata la gestione dei vari articoli e capitoli, con la possibilità di spostare un singolo articolo o un intero capitolo trascinandolo con il mouse.
PIÙ ALIQUOTE IVA IN CONTABILITÀ
Nei dati generali, cliccando sul campo "Aliquota IVA", è possibile inserire fino a 3 aliquote IVA diverse. In contabilità rendendo visibile la nuova colonna "IVA" sarà possibile assegnare ad alcune registrazione del libretto misure la 2° o 3° aliquota IVA (per le registrazioni la cui IVA è quella di default non occorre fare nulla). In stampa Certificato, automaticamente, verrà utilizzato il modello "Certificato pagamento con più aliquote IVA".

LISTE ECONOMIA:
È possibile inserire delle righe vuote tra i componenti di una lista
SITUAZIONE CONTABILE
Cancellando un SAL viene azzerato il campo "N°Sal" per tutte le registrazioni appartenenti al sal cancellato.
DATI GENERALI - %ANTICIPAZIONE
È possibile calcolare la % dell'anticipazione a partire dal relativo importo (per lavori privati).
CONTABILITÀ A CORPO SEMPLIFICATA E PERIZIE
In caso di perizia in una contabilità a corpo semplificata nasce l'esigenza di annullare tutte le partite contabili precedentemente registrate (i corpi d'opera C100x.00x.00x verranno sostituiti a seguito della perizia dai C200x.00x.00x ). In gestione Dati Generali dopo aver collegato la contabilità con la perizia, previa richiesta è possibile annullare in automatico tutte le partite contabili precedentemente registrate (annullare, ovviamente, non significa cancellare dall'archivio!).
MEMORIZZAZIONE DELLE STAMPE
In tutte le fasi di stampa (escluse quelle in formato originario RTF, tipo certificati pagamenti e modulistica), due nuove opzioni nella maschera di stampa permettono di:
a) registrare le impostazioni di stampa (margini, font, modelli di stampa etc...);
b) ristampare con le impostazioni precedentemente memorizzate. In questo modo è possibile ristampare qualsiasi tabulato nello stesso formato con cui era stato stampato.
STAMPE IN FORMATO PDF
Tutti i documenti possono essere stampati direttamente in formato PDF

STAMPA SAL
Due nuove opzioni permettono di :
-avere nel quadro finale del SAL un unico totale per i lavori a misura e le liste in economia (Quadro finale semplificato);
-avere alla fine l'attestazione per lo svincolo progressivo della cauzione definitiva (art.113 comma 3, codice contratti pubblici).
QUADRO COMPARATIVO
Nel caso di stampa per categorie o per capitoli, nel riepilogo finale vengono indicati i discostamenti in % degli importi tra i due progetti, per ciascun capitolo o categoria.
TASTIERA SU SCHERMO
Una nuova icona nella toolbar del menù principale, permette di avviare in qualsiasi momento la Tastiera su schermo di Windows.
IMPORTAZIONE DATI DA FORMATO XPWE
Potenziata la lettura dal formato XPWE da cui è possibile importare elenco prezzi, computo e libretto delle misure.
IMPORTAZIONE PREZZARI DA FORMATO SIX
Una nuova funzione consente di importare in ACR Win i prezzari dal formato SIX.


WinSAFErelease 2007

Novita' STS 2007GESTIONE ANAGRAFICA DIPENDENTI
nella stesura del POS con la possibilità di inserimento dei dati personali degli operai (con calcolo automatico del Codice Fiscale) ed il successivo smistamento all'interno delle squadre per l'associazione con le fasi operative delle fasi operative.

VALUTAZIONE DEL LIVELLO DI ESPOSIZIONE ALLE VIBRAZIONI
mano-braccio e corpo effettuata, in base al D. Lgs. n° 187 del 19/08/2005, sulla base dell'esposizione giornaliera del lavoratore alle accelerazioni di attrezzature riportate sulla banca dati presente sul software o desunte da misurazioni specifiche, con la possibilità di tenere conto dell'attenuazione fornita dai DPI utilizzati.

Novita' STS 2007VALUTAZIONE DELL'ESPOSIZIONE PROFESSIONALE AL RUMORE

con le limitazioni prescritte dal D. Lgs. n° 195 del 10 aprile 2006.

VERIFICA DI PONTEGGI A TUBI E GIUNTI

possibilità di effettuare il calcolo di verifica di ponteggi a tubi e giunti, ove la normativa lo richieda, con restituzione grafica vettoriale di piante, prospetti e possibilità di composizione su un layout architettonico preesistente (importabile in formato DXF o DWG) in ambiente CADSAFE.

PROCEDURA DI INPUT GUIDATO

selezionabile alla creazione del progetto dall'operatore con la segnalazione del percorso da seguire per la compilazione del Piano di Sicurezza.

 


MaintPROrelease 2007

Novita' STS 2007SELEZIONE MULTIPLA DEGLI ELEMENTI DELL'INDICE DELL'OPERA
È stata implementata all'interno dell'indice dell'opera la selezione multipla dei vari elementi costituenti il piano di manutenzione. Ciò permette ad esempio di selezionare contemporaneamente più Schede o più Requisiti e Prestazioni nei Componenti e procedere alla loro cancellazione.

IMPORTAZIONE MULTIPLA DALL'ARCHIVIO GENERALE

Per rendere ancora più veloce la redazione del Piano di Manutenzione è possibile importare nel progetto più elementi dall'Archivio Generale mediante la selezione multipla dei componenti interessati.

GESTIONE COSTI DELLA MANUTENZIONE

Per ogni Scheda del progetto si può individuare il costo della manutenzione tramite un'apposita gestione dei costi. È inoltre prevista l'importazione dei costi per ogni singola scheda presente nel progetto di ACR Win, dove è prevista la possibilità di valutare analiticamente il costo manutentivo dei vari componenti del computo metrico.