Depliant Novità 2015-2016Novità 2015-2016
Cliccare qui per la Versione TRIAL per 30 giorniListino PrezziDownload del ProgrammaManuale d'usoDepliant GeotecnicaCliccare qui per scaricare il modulo d'ordine
Cliccare qui per richiedere informazioni o per una OFFERTA

CARATTERISTICHE GENERALI

CDDWin è un programma specificatamente realizzato dalla STS per il calcolo di stabilità di pendii generici secondo i metodi di Bell, Bishop, Jambu, Morgestern-Price, Sarma e Spencer.
Il programma esegue la verifica del pendio anche secondo più teorie contemporaneamente, consentendo così l'analisi comparata dei risultati.
La determinazione del coefficiente di sicurezza è condotta sia per superfici di scorrimento poligonali o circolari per tre punti noti, impostati dal progettista, sia tra una serie di possibili superfici di rottura circolari.
In quest'ultimo caso, definita la griglia dei centri che può avere posizione del tutto generica, il programma genera in automatico tutte le superfici di scorrimento circolari tangenti ad un segmento o passanti per un punto prefissato.
È possibile tenere in conto l'eventuale presenza di falde freatiche e/o artesiane così come è possibile modellare terreni parzialmente saturi o in stato di sovrasaturazione.
CDD Win permette una grande generalità nella modellazione della geometria del pendio, della falda, della stratigrafia, degli elementi presenti nel pendio e dei carichi agenti.
L'input, infatti, avviene in ambiente CAD dedicato e la sua definizione risulta estremamente semplice e rapida grazie a tutte le specifiche utility di cui dispone il programma. Tra le tante, la segnalazione, in base alla fase di input in cui si sta operando, di tutte le entità selezionabili e/o modificabili, la selezione diretta tramite mouse di ciascun specifico elemento, le procedure per il calcolo automatico delle resistenze a taglio dei pali in c.a. e dello sforzo nei tiranti in base al numero di trefoli ed al loro interasse (fase di input degli elementi resistenti).
La nuova e versatile gestione tabellare, dotata di funzioni avanzate di ricerca, presente durante l'input dei dati permette una modellazione più rapida con un livello di controllo certamente superiore rispetto al passato.
Sia la fase di input che quella di output sono state attentamente studiate per fornire uno strumento altamente professionale, con particolare riferimento alla rappresentazione grafica del pendio che prevede anche la presenza di uno specifico cartiglio e la campitura automatica differenziata dei vari strati.
È stata ulteriormente potenziata l'innovativa interfaccia utente che in modo assolutamente intuitivo permette all'operatore di utilizzare al meglio il programma in tutte le sue fasi. A tal fine sono stati progettati nuovi strumenti operativi secondo i più moderni standard di Windows.
Tramite opportune procedure è sempre possibile, in ogni fase, personalizzare la rappresentazione, e quindi la successiva stampa, del progetto attivando o disattivando tutta una serie di opzioni grafiche quali, per citarne solo alcune, commenti, numerazioni, elementi presenti, forze agenti, etc... .
Il terreno può essere schematizzato utilizzando fino a trenta diversi strati con andamento delle superfici di separazione del tutto generico e caratteristiche geotecniche differenti.
È possibile definire carichi (verticali e orizzontali) esterni sia distribuiti sul profilo, anche ad andamento variabile, che concentrati.
Il calcolo della stabilità può considerare la presenza di azioni sismiche orizzontali e verticali.
Il programma permette di inserire fino a trenta corpi rigidi di qualunque forma e con peso specifico differente, per descrivere eventuali manufatti e/o inclusioni rocciose.
La definizione della geometria di un qualunque corpo rigido può essere svolta tramite archivio dedicato, che comprende le opere più comuni quali muri, paratie, tombini scatolari ma anche forme generiche.
Per questa modellazione ci si può avvalere dell'ambiente WinCAD che, mediante tutte le potenzialità di un CAD, semplifica questo tipo di operazione.
Sono inseribili anche elementi resistenti a taglio, quali paratie o palificate e tiranti sui quali può agire un eventuale sforzo di pretensione.
Nel caso di tiranti, lo sforzo viene attivato solo se la superficie di scorrimento intercetta il corpo del tirante.
Il pacchetto è anche dotato di un modulo, opzionale, per il calcolo di pendii rinforzati con particolari manufatti quali le terre armate o geogriglie.
CDD Win dispone inoltre del potente sistema di interfacciamento con WinCAD, versatile CAD tridimensionale sviluppato dalla STS, che permette di personalizzare l'input e l'output del pendio aggiungendo specifiche tecniche e/o grafiche a piacere dell'utente ma anche di effettuare tutto l'input in base a disegni in formato DXF.
Questo sistema di interfacciamento, quindi, permette di arricchire, in modo semplice ed efficace, l'esecutivo del pendio senza alcuna limitazione.
L'esecutivo finale, dunque, sarà completo e personalizzato in base alle peculiari esigenze di ciascun professionista senza spreco di tempo e con notevole guadagno relativamente alla resa grafica dei propri elaborati esecutivi.
Durante le varie fasi del programma è possibile ottenere una rappresentazione tridimensionale del pendio con libertà assoluta nella scelta del punto di vista, in modo da ottenere tanto una vista 2D che una rappresentazione assonometrica, con possibilità di attivazione delle opzioni di "rendering" e "linee nascoste".
Sfruttando la comoda gestione multifinestre, inoltre, è possibile ottenere contemporaneamente diverse visualizzazioni relative a diverse fasi.
Una ulteriore procedura, inoltre, permette di copiare nella clip-board (appunti) di Windows, in bianco e nero o a colori, tutto o una parte del disegno rappresentato nell'area grafica di CDD Win e rendere tale copia immediatamente disponibile, mediante l'operazione "incolla", in altre applicazioni.
Tanto durante l'input che in output, potenti procedure permettono di creare immagini bitmap, file DXF o di stampare, alla scala desiderata, direttamente sul dispositivo di stampa.
A tale scopo è stato implementato il tread di stampa del WinCAD che, in modo assolutamente rapido ed intuitivo, permette, tramite opportuna preview di stampa, di centrare il disegno rispetto al foglio, cambiarne la scala, stampare a colori e/o in bianco e nero, stampare su più pagine, ecc..., al fine di agevolare la riproduzione di un qualunque elaborato.
Sono state implementate, inoltre, le potenti funzioni di UNDO/REDO presenti in tutte le fasi del programma.
Qualunque situazione può quindi essere ripristinata, relativamente alla procedura in cui si opera, senza dovere reinserire tutti i dati (ad esempio, dopo una cancellazione accidentale), con notevole risparmio di tempo ed in piena sicurezza.
CDD Win è ovviamente adeguato alla nuova normativa tecnica (D.M. 14/01/2008).
Notevole cura è stata posta nella fase di visualizzazione grafica dei risultati di calcolo, dove viene indicata la superficie con il coefficiente di sicurezza più basso per una specifica teoria di calcolo o per il valore medio o per i minimi e dove, tramite apposita mappa a colori (colormap) è possibile stabilire l'andamento dei coefficienti di sicurezza al variare del cerchio di rottura (fig. CDD13). Anche in questa fase è permesso al progettista di personalizzare liberamente l'esecutivo del pendio tramite la modifica dei parametri per le regolazioni grafiche quali l'altezza dei testi, la distanza delle tacche di riferimento presenti sul cartiglio, la scala di rappresentazione dei carichi agenti.
È anche possibile arricchire l'esecutivo tramite l'interfacciamento con WinCAD e di ogni visualizzazione è ovviamente possibile ottenerne la stampa diretta, su file o tramite bitmap.
CDD Win è inoltre collegato con i programmi CDW Win (muri di sostegno in c.a. anche tirantati o a gravità, con fondazione diretta o su pali) e CDB Win (paratie, palificate, diaframmi, berlinesi) da cui riceve i dati secondo un interfacciamento completamente automatico al fine di potere effettuare l'analisi di stabilità del pendio su cui insiste il manufatto calcolato con CDW Win o con CDB Win.
Altra assoluta novità è costituita dalla stampa dei tabulati numerici direttamente in formato RTF nativo con la possibilità di personalizzare la relazione di calcolo con i più moderni e potenti editor testi (tipo Microsoft Word). Il programma è infatti dotato di nuove e più professionali relazioni tecniche nonché di nuove routine di impaginazione, in formato tabellare particolarmente curato anche nell'aspetto, dei risultati numerici. Il risultato è un documento altamente professionale e modificabile in tutto e per tutto dall'utente: basti pensare che è possibile stampare una copertina o inserire note a piè pagina, immagini, integrazioni...

 

 

Nome software: CDDwin
Limiti Superlight: max 6 punti; ingombro max in direzione X = 20 metri

 

Pagina precedente Home  

 

CDD Win è un marchio registrato S.T.S. di Catania